CANESTRI che abbiamo segnato

A seguire l'elenco dei canestri di aiuto che abbiamo realizzato grazie a chi ha generosamente aiutato la nostra attività.

L'immagine fa riferimento alla consegna dell'ultimo canestro realizzato, l'aiuto a Toni.

La lista parte dai progetti più recenti.

UN CANESTRO PER TONI

Petrinja: si chiama proprio così la città croata che è stata recentemente colpita da un terremoto che ha raso al suolo diversi palazzi e ucciso alcune persone. Una calamità che ha colpito da vicino anche Toni Tomusic, promettente cestista classe 2003 che gioca nelle giovanili della Pallacanestro Trieste: la sua casa è stata completamente rasa al suolo e, insieme al papà ed ai fratelli, è riuscito a trovare rifugio in un paese vicino a casa dei nonni. 
Un canestro per Te, il 18 febbraio 2021, grazie all'aiuto di tanti ha potuto consegnare a Toni e alla sua famiglia un assegno 15.000 €.

UN CANESTRO PER LUCA

Un Canestro per Te ha supportato Luca e la sua famiglia per le sedute di riabilitazione e l’acquisto di specifici presidi medici.

Luca, 40 anni, era stato colpito da un un’emorragia celebrale. Nonostante l’esito positivo dell’intervento neurochirurgico, ha subìto danni neurologici rilevanti che oggi lo costringono a portare avanti un lungo ed oneroso percorso riabilitativo per migliorare la qualità della vita e renderlo per quanto possibile indipendente.

UN CANESTRO PER IL BURLO GAROFOLO

Un canestro per Te ha aiutato il Burlo Garofolo di Trieste nell'acquisizione di un macchinario rivolto alla ricerca e allo studio di modificazioni epigenetiche nei feti

La raccolta fondi era partita il 19 giugno 2020.
Per la prima volta la nostra associazione ha utilizzato per la raccolta fondi la piattaforma Gofundme - Italia.

https://it.gofundme.com/

UN CANESTRO PER DIEGO

Diego è un ragazzo di 20 anni, altruista, curioso e sereno, sempre pronto ad aiutare gli altri. Ha vissuto già due vite. La prima da ragazzo sportivo, atletico ed estremamente attivo anche nel sociale ed una seconda fatta di sfide continue per recuperare quelle capacità che ha perduto in un incidente. Questa seconda vita è per lui un confronto continuo con l’impossibilità di camminare a causa della paralisi alle gambe, di fare quelle cose che a noi sembrano elementari. Caparbio e deciso, Diego sta lottando per recuperare indipendenza ed autonomia perdute: variabili che dipendono da lui, e che tramite l’impegno quotidiano ottengono progressi, altre indipendenti come raggiungere l’appartamento al secondo piano dove vive.

Un Canestro PER DIEGO ha aiutato Diego e la sua famiglia nella realizzazione di un ascensore per renderlo più autonomo e indipendente.

AZIENDA OSPEDALIERA GIULIANO ISONTINA
Donazione per l'acquisizione di macchine per la ventilazione polmonare

KRIS
è un vispo e allegro bambino di un anno e dieci mesi affetto purtroppo da una grave malattia neuromuscolare (SMA tipo 1).
Ha ricevuto una donazione come contributo al pagamento delle costosissime cure a cui si dovrà sottoporre negli Stati Uniti.

ALESSANDRO
è un tifoso sfegatato della Falconstar di Monfalcone, costretto sulla sedia a rotelle e che necessita costantemente di cure e assistenza.
Ha ricevuto una donazione come contributo al pagamento delle spese di noleggio del mezzo di trasporto con relativo personale medico per permettergli di seguire la sua squadra del cuore anche in trasferta.

RICCARDO
46 anni, è purtroppo affetto dalla nascita da paresi spastica. Questo non gli ha impedito di seguire con grande passione la pallacanestro e diventare ufficiale di campo.
Ha ricevuto una donazione che gli permettesse di accedere a servizi e apparati per migliorare la sua qualità della vita.

ADUS TRIESTINA NUOTO
con i suoi 100 anni di storia ha saputo “costruire” tanti atleti che hanno portato alti i colori dell’Italia in ambito natatorio nazionale e internazionale. Forte del suo Centenario, in via di festeggiamento in questa stagione agonistica 2018 – 2019 ha aperto il Settore Paralimpico. La Triestina Nuoto si è così arricchita della presenza di ragazzi e ragazze con disabilità fisica, intellettivo relazionale e sensoriale, un valore aggiunto al processo di generale crescita di tutti gli atleti. L’obiettivo è quello di fornire agli agonisti “speciali” occasioni di miglioramento natatorio attraverso un percorso di crescita generale e di inclusione vera.
La nostra donazione ha permesso di raggiungere la somma necessaria per ricevere la compartecipazione al progetto da parte della Fondazione Vodafone.


ENRICO
cestista di 24 anni che, a causa di un tumore alla gamba, ha dovuto sottoporsi ad un'amputazione.
Ha ricevuto una donazione che gli ha permesso di acquistare una protesi tecnologicamente più avanzata che gli consentirà di essere più agile e potenzialmente di ritornare a correre.


SVEVA
giovanissima cestista e rugbista che si è dovuta sottoporre a terapia d'urto per bloccare una grave malattia.
Ha ricevuto una donazione che ha permesso alla sua famiglia di poter garantire la pulizia quotidiana della propria casa al fine di evitare contaminazioni con batteri e virus.

PROGETTO VACANZA SENZA I MIEI - ASSOCIAZIONE CON-TATTO AUTISMO
che supporta i ragazzi affetti da autismo.
Abbiamo fatto una donazione che ha permesso di finanziare un soggiorno di 10 ragazzi con disturbo dello spettro autistico presso GE.TUR (Gestioni turistiche assistenziali Soc. Coop. A.R.L.) di Lignano, specializzata nell'accoglienza di persone con Disabilità. E' stato possibile realizzare quindi una vacanza al mare per ragazzi adolescenti seguiti da educatori in rapporto 1:1, senza la presenza dei genitori.

BORIS
in attesa di un doppio trapianto di reni.
E' stato supportato durante l'estenuante attesa dell'intervento.

BRAINPOWER
è un'associazione sportiva dilettantistica non a scopo di lucro che organizza lezioni e corsi di sci rivolti a persone portatrici di disabilità fisiche (paraplegie, tetraplegie, amputazioni,disabilità visive) o di lievi disabilità mentali.
Ha ricevuto una donazione per l’acquisto di attrezzatura specifica utile a portare avanti la propria attività.

MANUEL
un ragazzo affetto dalla SLA (sclerosi laterale amiotrofica).
Ha ricevuto sostegno con una donazione per far fronte alle ingenti spese che la sua condizione richiede.

UN TIR PIENO DI GENERI DI PRIMA NECESSITA'
partito in aiuto alla popolazione del centro Italia colpita dal terremoto grazie al contributo raccolto da noi. Per i bambini delle zone terremotate.
Abbiamo fatto pervenire canestri, palloni, felpe e magliette della nostra associazione per regalare loro un piccolo sorriso in un momento così difficile.


DARIO
l’amico per cui è nata l’Associazione Un canestro per te ONLUS, rimasto sulla sedia a rotelle in seguito ad un incidente stradale.
Grazie all’aiuto di quanti ci hanno sostenuto dispone oggi di una casa, di una piattaforma elevatrice e di una macchina nuova adeguate alle necessità della sua nuova vita.