Enrico, ex cestista di 24 anni che, a causa di un tumore alla gamba, deve convivere con una protesi interna che non gli permette di vivere una vita "normale", visti i dolori e le limitazioni che deve sopportare: da qui la decisione di sottoporsi ad un'amputazione e di rivolgersi a noi per aiutarlo ad acquistare una protesi non diversa da quella che gli verrebbe fornita attraverso i canali istituzionali, ma tecnologicamente più avanzata e che gli consentirebbe di essere più agile e di ritornare a correre.

Giulio e' un ragazzo sedicenne di Monfalcone che nel giro di pochi anni ha perso entrambi i genitori. Oltre a studiare con profitto, Giulio nutre una grande passione per il basket che pratica nelle giovanili della squadra locale. Intendiamo sostenerlo affinchè possa godere di tutte le opportunità di cui dispongono i suoi coetanei, non ultima quella di continuare a frequentare i campi di pallacanestro, imparando a condividere i valori che uno sport di squadra come il nostro può assicurare.

Riccardo, 46 anni, è affetto da paresi spastica agli arti inferiori dalla nascita. Ciò non gli ha impedito di essere molto legato al mondo del basket: da sempre tifosissimo della palla a spicchi goriziana, sempre presente al PalaBigot, negli ultimi anni ricopre anche la carica di ufficiale di campo. Il nostro progetto prevede il suo inserimento nel mondo del lavoro con un'occupazione part time.

Daniela è una ragazza che è rimasta vittima di un grave incidente stradale e, dopo un anno trascorso in ospedale, è riuscita a voltare pagina e sta combattendo per ritornare ad una vita normale. La nostra Associazione si adopererà per fornirle gli aiuti necessari a raggiungere questo obiettivo e a restituirle una serena quotidianità.